La cappella del Sancta Sanctorum nella basilica di San Vitale

Brevi note tra archeologia e agiografia

Nella basilica di San Vitale di Ravenna la piccola cappella posta alla destra del presbiterio è ormai nota, da secoli, con il nome di Sancta Sanctorum. Questo appellativo è legato innanzitutto al ricordo delle sante sepolture di Ecclesio, Ursicino e Vittore la cui memoria è intrecciata a questo insigne monumento oltre che all’attestazione di altre preziose reliquie ivi custodite tanto che gli autori antichi parlano addirittura di un pozzo con sangue dei santi martiri.

Continua la lettura nel PDF ALLEGATO

estratto_GARDINI

Copertina estratto

2.JPG

Il sarcofago dei Santi vescovi Esuperanzio e Massimiano nel Duomo di Ravenna, reliquie e reliquiari

Articolo edito in Libro Aperto, rivista diretta da Antonio Patuelli, Annali Romagna 2014, anno XXXV (XX), supplemento n. 1 al n. 75, pp. 37-40.

All’interno della Cattedrale di Ravenna sono custoditi tre splendidi sarcofagi bizantini, quelli maggiormente noti dei Santi Rinaldo da Concorezzo e Barbaziano posti all’interno della Cappella della Madonna del Sudore, e quello meno conosciuto dei Santi Esuperanzio e Massimiano reimpiegato come altare nella seconda cappella della navata sinistra.[1]

Continua a leggere “Il sarcofago dei Santi vescovi Esuperanzio e Massimiano nel Duomo di Ravenna, reliquie e reliquiari”

La Presentazione del Signore al Tempio

La Presentazione del Signore al Tempio

La festa della Presentazione del Signore al Tempio o Festa dell’Incontro è una delle dodici grandi feste bizantine. I due nomi con cui è chiamata vogliono porre l’attenzione o sulla Purificazione della Vergine e l’offerta del Bambino al Tempio oppure, nel secondo caso, sull’incontro tra il vecchio Simeone e Gesù, tra l’uomo vecchio e l’Uomo Nuovo (Lc 2, 21-40).

Continua a leggere “La Presentazione del Signore al Tempio”

BIBBIA E ARTE

conversazioni con

Suor Anastasia di Gerusalemme, monaca carmelitana

Giovanni Gardini, Conservatore Museo arcivescovile di Ravenna

 

lunedì 28 novembre 2016, ore 17, 30

Giovanni Battista e i sette canti della grazia

 

lunedì 5 dicembre 2016, ore 17, 30

Giuseppe e il grembo aggiunto della paternità

 

lunedì 12 dicembre 2016, ore 17, 30

I Magi e le notti del cuore

 

Gli incontri si terranno c/o Monastero delle monache carmelitane di Ravenna, Via G. Guaccimanni 44.

Una iniziativa a cura dell’Associazione Anastasi in collaborazione con Ufficio per la Pastorale della Cultura.

Ingresso libero

MASSIMIANO ARCIVESCOVO DI RAVENNA

nel 1470° anno dalla sua consacrazione episcopale

Il 14 ottobre del 546, a Patrasso, Massimiano fu consacrato vescovo da Papa Vigilio per volontà dell’imperatore Giustiniano.

L’arcivescovo Massimiano, il ventisettesimo successore di Apollinare, sedette sulla cattedra episcopale ravennate tra il 546 e il 556 e, come ebbe a scrivere Giovanni Lucchesi, «divenne per le sue qualità uno dei personaggi di maggior rilievo in Italia nel sec. IV»[1].

Continua a leggere “MASSIMIANO ARCIVESCOVO DI RAVENNA”

Temi di iconografia cristiana

Prof. Giovanni Gardini

Tutti i mercoledì, ore 21.20- 22.50, dal 21 settembre al 14 dicembre 2016

Il corso proposto, Temi di iconografia cristiana, intende fornire le basi per una riflessione sull’arte cristiana intesa come espressione della fede e della cultura della Chiesa. Durante il corso saranno presi in esame i principali temi iconografici utili a “leggere” e “decodificare” il patrimonio artistico cristiano alla luce del testo biblico, della sua interpretazione e dell’esperienza liturgica. Gli argomenti proposti saranno articolati secondo temi monografici.

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

Istituto Superiore di Scienze Religiose Sant’Apollinare

Via Lunga, 49 47122 Forlì

Tel. 0543.704104

http://www.issrapollinare.it

segreteria@issrapollinare.it

DSC03081.JPG