Sant’Apollinare percosso. Una tela di Andrea Barbiani.

La grande tela di Andrea Barbiani (XVIII sec.), un quadro conservato all’interno dell’Episcopio ravennate, presenta Sant’Apollinare nel momento in cui è bastonato e torturato a causa della sua fede, un preludio del martirio del Santo. La Leggenda aurea di Jacopo da Varagine, riprendendo l’antica Passio di Sant’Apollinare e quanto riportato in una delle lamine medievali dove è sintetizzata la vita del Santo, descrive bene la scena dipinta dal Barbiani: «Apollinare si rifiutò di sacrificare agli dei onde il prefetto lo fece battere con verghe e tormentare sul cavalletto: ma poiché il santo seguitava a predicare la parola di Cristo, il prefetto ordinò che gli fosse gettata l’acqua bollente sulle ferite ancora sanguinanti, lo caricò di catene e volle che in sì misere condizioni partisse per l’esilio».

IMG_7747

Annunci